L’insostenibile pesantezza dell’apparenza

iPhone 4

iPhone 4

Il Mondo lo attendeva con ansia… E’ stato preceduto da quello che molti hanno definito una mezza ciofeca (ma che si è poi scoperto essere un ottimo modo per guardarsi i porno in bagno) l’iPad, un coso che ha troppe lacune per essere un portatile, non è un telefono perchè non può telefonare, e non è per niente comodo come palmare. Eppure c’è chi ha fatto la fila per averlo. Purtroppo nessuno tra coloro che l’hanno comprato è stato in grado di spiegarmi in modo convincente perchè avesse speso 600 euro per quell’affare.

Ma ora il più grande successo di casa Apple è giunto alla sua quarta generazione. Dopo l’iPhone 2, il 3 e il 3 e mezzo, è finalmente uscito (purtroppo non in Italia però) l’iPhone 4.

Ed effettivamente leggendo le caratteristiche di questo gioiellino c’è da rimanere stupefatti. Risolti gran parte dei problemi che presentavano le prime generazioni di iPhone (ora è possibile girare filmati, mandare mms, taglia/copia/incolla e finalmente anche il multitasking) e migliorati molti dei punti deboli (batteria di breve durata e tuttora inaccessibile, java e flash non supportati ma applicazione per i filmati su youtube, videocamera frontale per le videoconferenze) per cui molti fruitori dei vecchi iPhone si erano sentiti una specie di beta-tester, sembrava si potesse finalmente affermare la superiorità del telefonino di Cupertino. Tuttavia già dopo qualche giorno sono uscite le magagne.

Il primo problema riscontrato riguardava lo schermo. Utilizzabile solo con le nude mani (sfrutta la differenza di potenziale tra le dita e il monitor anzichè la pressione) ha una risoluzione mai vista prima: 960×460 pixel. Più di un televisore di vecchia generazione. Tuttavia in molti casi questo schermo presenta difetti: pixel malfunzionanti e strane macchie giallognole (che fortunatamente pare siano dovute alla fretta nell’assemblare l’apparecchio e si risolvano con il tempo) che non fanno certo una bella figura vista la fascia di prezzo di cui si parla (poco meno di 1000 euro).

Poi si è scoperto che impugnando il telefono nel “modo sbagliato” (Yoda insegna come tenerlo correttamente)Yoda mostra come tenere l'iPhone correttamente il segnale dell’antenna diminuiva drasticamente fino a far perdere il collegamento. Questo perchè ingegneri geniali (che andrebbero rimossi dall’Ordine) hanno pensato bene di inserire tutte le antenne (GPS, UMTS, Wi-Fi, GSM e Bluetooth) sul fianco del telefono. Senza pensare alla possibilità che la gente potesse tenerlo in mano. Così le dita coprono il segnale, e se la presa è un po’ più energica fanno interferire un’antenna con l’altra fino a perdere del tutto la connettività. Un problema hardware difficile da risolvere con un aggiornamento software, ma pare che una cover in gomma aiuti a telefonare senza bisogno di utilizzare la Forza.

Infine la limitazione del Wi-Fi.  Il nuovo iPhone 4 utilizza l’ultimo protocollo 802.11n che permette (in teoria) una connessione fino a 300Mbps. Tuttavia il neonato di casa Apple non sfrutta la banda a 5,4GHz (sempre liberi e quindi più facilmente fruibili) ma soltanto la “solita” a 2,4GHz. Il che divente una limitazione non da poco quando una rete 802.11n rileva un’altra rete di generazione precedente, e per non interferire si autilimita a 150Mbps, la metà di quelli teorici.

In conclusione sembra che il buon Steve Jobs abbia spinto per far uscire l’iPhone 4 troppo in fretta, senza una adeguata fase di testing e senza aspettare che i problemi di assemblaggio e strutturali venissero a galla. Ci saranno comunque centinaia di persone che si metteranno in coda giorni prima del rilascio ufficiale pur di averlo per primi, ma forse sarebbe meglio aspettare che tutti i difetti del nuovo telefono vengano risolti prima di spendere quasi mille euro per portarselo a casa.

Annunci
    • Ambra
    • 18 luglio 2010

    Un buco nell’acqua per gli appassionati di mac… meno male che non ho fatto la pazzia di cambiarlo e ho deciso di mantere il vecchio modello da 16 GB…. ^_^

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: